L’immagine insepolta

Aby Warburg, la memoria dei fantasmi e la storia dell'arte

Acquista
Racchiuso dai suoi successori Panofsky, Saxl e Gombrich nei confini pacificati ma mutili dell'iconologia, Aby Warburg ritrova oggi l'eccentricità disciplinare, la felice e disorientante incollocabilità, la vertigine epistemica che composero la sua cifra di studioso. Didi-Huberman gliela restituisce per intero, in un libro che mette in risonanza i molteplici saperi che Warburg fu il primo ad attraversare da storico dell'arte, ossia filosofia, antropologia, pensiero psicoanalitico. Al cuore di una storia dell'arte sottratta sia all'estetismo dei "buongustai" sia al filologismo dei ricognitori di forme inerti, egli pose l'immagine: non morta icona, bensì coreografia di un sintomo, fossile vivente, configurazione della vita estatica in perenne movimento, gesto intensificato che trasmette pathos, formula visiva attinta all'antico che scompiglia con la sua efficacia simbolica i vettori lineari della durata e genera anacronismi.
L'immagine è ciò che è passato sopravvive e torna a inquietare lo sguardo, come la Ninfa che riaffiora dalla classicità in una servetta rinascimentale del Ghirlandaio, o come i fantasmi che non muoiono mai del tutto.
Non a caso "racconto di fate venuto dal reale" o "storia di fantasmi per adulti" venne chiamata da Warburg quella scienza senza nome che è la storia delle immagini. Storia tensiva che ha per oggetto una dinamica instabile di latenze e di risvegli, un groviglio guizzante e inestricabile di tempi. Lo stesso che Warburg vide rappresentato nel Nuovo Messico nel rituale hopi del serpente e che evocò per sè, quando assimilò il proprio stile a una "zuppa d'anguilla".

Titolo
L’immagine insepolta
ISBN
9788833915326
Autore
Collana
Anno
2006
Formato
Brossura
N° di pagine
551

  • I libri di Georges Didi-Huberman

La conoscenza accidentale

La conoscenza accidentale

G. Didi-Huberman

Alla strada maestra del metodo, si sa, convengono ordine, precisione e principi distintivi. Ma producono conoscenza, e non di…

28,00€
Come le lucciole

Come le lucciole

G. Didi-Huberman

Ogni essere vivente emette flussi di fotoni. Ne esistono tuttavia di minuscoli per i quali la luce – sprigionata da una sostanza…

16,50€
La somiglianza per contatto

La somiglianza per contatto

G. Didi-Huberman

Relegata da Giorgio Vasari nella sfera minore delle arti meccaniche, adibite alla riproduzione, l’impronta ha conosciuto tuttavia…

40,00€
Storia dell’arte e anacronismo delle immagini

Storia dell’arte e anacronismo delle…

G. Didi-Huberman

Intrusione di un’epoca in un’altra, proiezione sul passato di categorie che non gli appartengono, crollo della distanza…

34,00€
L’immagine insepolta

L’immagine insepolta

G. Didi-Huberman

Racchiuso dai suoi successori Panofsky, Saxl e Gombrich nei confini pacificati ma mutili dell'iconologia, Aby Warburg ritrova…

49,00€