La rivoluzione del ricco

A cura di FRANCESCO TORCHIANI

Acquista
Nel 1952, Gaetano Salvemini, anziano patriarca dell’antifascismo, affida alle pagine de «Il Ponte» di Piero Calamandrei un saggio in tre puntate sul Risorgimento e sull’età giolittiana alla luce del Ventennio fascista. Tornato dall’esilio americano, l’autore de Il ministro della mala vita si confronta con la natura dell’Italia prima e dopo l’avvento di Mussolini, «l’Uomo della Provvidenza che aveva sempre ragione».
Nel saggio qui riproposto, lo storico e il polemista si fondono per dar vita a un bilancio lucido e asciutto, intessuto di giudizi taglienti su una stagione cruciale della storia italiana. Ma più in generale queste pagine valgono come riflessione sulla fragilità delle istituzioni rappresentative, quando vengono svuotate delle loro prerogative e non appaiono più sorrette da un sentire diffuso. Ne esce un testo folgorante, limpido e attuale, che risuona in modo inquietante al giorno d’oggi e che tanto sarebbe necessario rileggere. 

Titolo
La rivoluzione del ricco
ISBN
9788833934181
Autore
Collana
Temi
A cura di
FRANCESCO TORCHIANI
Anno
2020
Formato
Brossura
N° di pagine
144

  • I libri di Gaetano Salvemini

Dai ricordi di un fuoruscito 1922-1933

Dai ricordi di un fuoruscito 1922-1933

G. Salvemini

Le pagine dei Ricordi di un fuoruscito – scritte da Gaetano Salvemini negli ultimi anni di vita – presentano…

18,00€
Il ministro della mala vita

Il ministro della mala vita

G. Salvemini

Pubblicato per la prima volta nel 1910, Il ministro della mala vita è un testo chiave per la comprensione della realtà…

18,00€
Sulla democrazia

Sulla democrazia

G. Salvemini

Gli scritti qui riproposti non sono mai stati tradotti in italiano, tranne uno, apparso in rivista nel 1982. Sono testi di lezioni,…

12,00€
La rivoluzione del ricco

La rivoluzione del ricco

G. Salvemini

Nel 1952, Gaetano Salvemini, anziano patriarca dell’antifascismo, affida alle pagine de «Il Ponte» di Piero…

12,50€