Addomesticati
L'INSOLITA EVOLUZIONE DEGLI ANIMALI CHE VIVONO ACCANTO ALL'UOMO
Richard C. Francis
Traduzione di Francesca Pé
Anno 2016
Collana «Nuovi Saggi Bollati Boringhieri»
Prezzo €25,00
496 Pagine
Rassegna Stampa:
4 settembre 2016 - Corriere della Sera - La Lettura
25 settembre 2016 - Il Sole 24 Ore
28 settembre 2016 - Avvenire
ottobre 2016 - Le Scienze
7 ottobre 2016 - Il Venerdi' di Repubblica
9 ottobre 2016 - La Repubblica
8 ottobre 2016 - Il Manifesto
8 ottobre 2016 - Left
18 ottobre 2016 - Corriere della Sera
novembre 2016 - National Geographic
24 novembre 2016 - Corriere del Ticino
marzo 2017 - Style Corriere della Sera
marzo 2017 - L'Indice
26 marzo 2017 - Il Mattino
Link:
pianetascience.it
RAI Radio 3 Scienza
illibraio.it
lastampa.it
italiani.net
style.corriere.it
il contenuto
Molte specie antenate degli attuali animali domestici si sono estinte. Altre, come il lupo - progenitore riconosciuto di tutti i nostri cani - vivono ancora allo stato selvatico, ma non possono certo vantare la consistenza numerica e l'onnipresenza dei loro discendenti domestici. Dal punto di vista evoluzionistico, insomma, lasciarsi addomesticare dall'uomo conviene: è una sorta di assicurazione contro l'estinzione. La domesticazione è un fenomeno evoluzionistico vistosamente accelerato, nel quale la prossimità con l'uomo agisce come un potente fattore selettivo. Con l'incremento della docilità, però, compaiono numerose alterazioni anatomiche e comportamentali, che sono in qualche modo collegate tra loro e sono comuni a tutte le specie domestiche. Gli scienziati la chiamano «sindrome da domesticazione»: una specie di «pacchetto tutto compreso», da accettare in cambio di un pasto sicuro e un rifugio all'ombra degli umani, che non riguarda solo cani e gatti, ma anche maiali, pecore, capre, bovini, cavalli, cammelli, renne e perfino i procioni, sempre piu' comuni nei cortili delle case degli Stati Uniti. A fronte di una variabilità morfologica strabiliante (si pensi alle enormi differenze che ci sono tra un danese e un chihuahua), gli animali domestici mostrano però un'incredibile uniformità genetica, il che apre interessanti quesiti sui meccanismi evolutivi coinvolti, che sono magistralmente esposti dall'autore di questo libro. E c'è di più: sembrerebbe che anche noi umani ci siamo «auto-addomesticati», accelerando in questo modo la nostra evoluzione e la nostra adattabilita'. In questo libro Richard Francis ci accompagna con enorme competenza in un viaggio alla scoperta del mondo della domesticazione, armato delle più recenti conoscenze scientifiche, ma anche di un'insaziabile voglia di raccontare storie.
l'autore
Richard C. Francis è un saggista scientifico indipendente. Dopo il conseguimento del Dottorato di ricerca in neurobiologia presso la Stony Brook University, New York, Francis ha pubblicato numerose ricerche specialistiche in neurobiologia evoluzionistica e sviluppo sessuale, lavorando presso la University of California a Berkeley e la Stanford University. Tra i suoi libri citiamo Why Men Won't Ask for Directions (2005) e Epigenetics. The Ultimate Mystery of Inheritance (2011). Addomesticati è il primo libro dell'autore pubblicato in italiano.