Guido Carli presidente di Confindustria 1976-1980 VOL. 4
Paolo Savona (a cura di)
Anno 2008
Collana «Scritti e Discorsi di Guido Carli»
Prezzo €45,00
XCVIII-253

Rassegna Stampa:
17-01-2009 - Il Riformista
17-01-2009 - Il Sole 24 Ore
17-01-2009 - Il Sole 24 Ore
17-01-2009 - la Repubblica
17-01-2009 - La Stampa
30-01-2009 - Il Mondo
17-01-2009 - Corriere della Sera
Area Universitaria:
Economia e Storia Economica
Storia Moderna e Contemporanea
Dello Stesso Autore:
Intervista sul capitalismo italiano €12,00
Guido Carli dalla formazione a servitore dello stato VOL. 1  €45,00
Guido Carli governatore della Banca d'Italia 1960-1975 VOL 3 €45,00
il contenuto
Il volume ripropone dieci tra i principali scritti e discorsi di Guido Carli nel triennio di presidenza della Confindustria, preceduti dalla ricerca dell'Ente Einaudi sullo sviluppo economico guidata da Carli tra il 1975 e il 1976 e seguiti dalle sue memorie relative all'esperienza confindustriale, pubblicate nel 1993. I testi forniscono una vasta documentazione della concezione di Carli sui modi di tutela degli interessi industriali attraverso l'accettazione di un mercato aperto alla concorrenza (i cui tratti sono esposti nello Statuto dell'impresa) nel quale la politica economica rafforza i contenuti di stimolo alla crescita e perde quelli assistenziali (come descritto nell'Operazione sviluppo).
L'ampia introduzione curata da Paolo Savona analizza l’esperienza di Carli come presidente della Confindustria dalla sua «anomala» elezione voluta da Gianni Agnelli nel 1976 al suo discorso di commiato nel 1980 e ai successivi anni vissuti come presidente degli industriali europei. Essa tratta della riorganizzazione gestionale degli uffici romani, con particolare riferimento al Centro Studi, e dell’impostazione politica data all’organizzazione in uno dei momenti più difficili attraversati dall’Italia e in vista del «compromesso storico».
l'autore
Guido Carli (1914-93) ha ricoperto dal dopoguerra incarichi di primo piano in organismi economici e finanziari, italiani e internazionali. Direttore esecutivo del Fondo monetario internazionale dal 1947 al 1952, consulente generale dell'Ufficio italiano cambi dal 1948 al 1952, presidente del Comitato di direzione dell'Unione europea dei pagamenti dal 1950 al 1952, ministro per il Commercio estero nel 1957-58, è stato governatore della Banca d’Italia dal 1960 al 1975, presidente della Confindustria dal 1976 al 1980, presidente della Luiss dal 1978 al 1993, senatore della Repubblica dal 1983 al 1992, ministro del Tesoro dal 1989 al 1992. In quest’ultima veste firmò per l’Italia il Trattato di Maastricht. Autore di numerose pubblicazioni di carattere economico, tra i suoi libri ricordiamo: Sviluppo economico e strutture finanziarie in Italia (il Mulino, Bologna 1977); Pensieri di un ex governatore (Studio Tesi, Pordenone 1988); Economia, società, istituzioni (Giuffré, Milano 1989); Cinquant’anni di vita italiana, (Laterza, Roma-Bari 1993).
Intervista sul capitalismo italiano (Bollati Boringhieri, Torino 2008; 1ª ed. Laterza, Roma-Bari 1977).
il curatore
Paolo Savona (Cagliari, 1936) è professore emerito di Politica economica e docente di Geopolitica economica. È stato direttore generale della Confindustria nel corso della presidenza Carli. Già ministro dell’Industria nel governo Ciampi, ha ricoperto importanti incarichi pubblici e privati ed è autore di numerosi scritti in materia di sviluppo economico e strutture finanziarie, con particolare riferimento ai problemi monetari internazionali.