18 Maggio

Donatella Di Cesare al Festival èStoria di Gorizia

Fabrizio Meroi dialoga con Donatella Di Cesare, autrice di Stranieri residenti

in occasione del Festival èStoria di Gorizia

venerdì 18 maggio

Tenda Apih – 18.30, Giardini Pubblici

Abitare e migrare non si contrappongono, come vorrebbe il senso comune,
ancora preda dei vecchi fantasmi dello jus sanguinis e dello jus soli. Per
interrogarsi sul tema decisivo e attuale della cittadinanza una riflessione su
una politica dell’ospitalità e la proposta di un nuovo senso del coabitare.

 

agenda


Stranieri residenti

Stranieri residenti

D. Di Cesare

Nel paesaggio politico contemporaneo, in cui domina ancora lo Stato-nazione, il migrante è il malvenuto, accusato di…

19,00€
Tortura

Tortura

D. Di Cesare

La condanna non è più unanime. Dopo l’11 settembre i nuovi apologeti della tortura hanno trovato nella «guerra…

11,00€
Heidegger e gli ebrei

Heidegger e gli ebrei

D. Di Cesare

Perché Martin Heidegger ascrive agli ebrei l’oblio dell’Essere? Qual è allora il rapporto tra l’Essere…

20,00€
Heidegger & Sons

Heidegger & Sons

D. Di Cesare

Dopo la recente pubblicazione dei Quaderni neri di Martin Heidegger sono stati organizzati congressi internazionali,…

13,00€
Israele. Terra, ritorno, anarchia

Israele. Terra, ritorno, anarchia

D. Di Cesare

Può una critica anarchica all’ordine statocentrico del mondo passare per Israele? Laboratorio della globalizzazione, lo Stato…

12,50€